Gouda: il più amato dei formaggi olandesi

Nei Paesi Bassi si producono molti gustosi formaggi, ma i più tipici sono sicuramente quelli a pasta dura o semidura. Forse avete già avuto occasione di assaggiare una fetta di Gouda, il più celebre dei formaggi olandesi, ma farne esperienza nel paese di produzione può rivelarvi quanto complesso sia questo prodotto. Il Gouda, così come molti formaggi olandesi, è classificato secondo la stagionatura: jong o giovane (1 mese), belegen (4 mesi), oud o vecchio (10 mesi) e overjarig (un anno e più). Con il passare del tempo, il Gouda diventa da cremoso a strutturato, acquistando un profumo sempre più intenso.

Le delizie meno note

Oltre alle varietà di Gouda, nei Paesi Bassi si possono trovare delizie casearie che raramente varcano i confini della campagna. Il Geitenkaas o formaggio di capra è un prodotto a pasta semidura di un bel color bianco, ideale a fette o gratinato. Riconoscibile per i buchi, il Maasdammer è dolce al palato e somiglia all'Emmetaller, il formaggio svizzero. Il delizioso e cremoso Boerenkaas o formaggio dei fattori è prodotto con latte fresco non pastorizzato. Paragonato agli altri formaggi a pasta erborinata, il Bleu de Grave o Blauw Delft ha un gusto ricco e piuttosto dolce. Esistono poi formaggi insaporiti con erbe e spezie come chiodi di garofano, semi di senape, ortiche e cumino.

Acquistare formaggi

Per conoscere più noti formaggi olandesi, visitate il Museo del Formaggio o uno dei negozi della catena Henri Willig . Non perdetevi, poi, il Reypenaer Tasting Room per una degustazione guidata dei più celebri formaggi. Nella zona nota come 9 Stradine o Negen Straatjes cercate il Kaaskamer gli scaffali sono colmi di delizie locali e straniere. Se non ce la fate a cimentarvi con una grossa quantità, chiedete una baguette con un formaggio a vostra scelta. Con quattro filiali ad Amsterdam, il Tromp (sito in olandese) è un eccellente negozio dove il personale può darvi consigli e offrirvi un assaggio prima dell'acquisto. Abraham Kef (sito in olandese) offre una selezione di formaggi di latte non pastorizzato ed è imbattibile sui formaggi francesi. Infine, i principali mercati rionali hanno una o più bancarelle di formaggio con una grande varietà di prodotti locali e internazionali.

All'ora dell'aperitivo o a cena

Il formaggio si sposa perfettamente con un drink: per questo motivo troverete nei menù di molti bar della città almeno uno snack a base di formaggio. I puristi non rinunciano ai kaasblokjes: cubetti di formaggio serviti con senape. I deliziosi kaassoufflés e kaasstengels hanno un cuore di formaggio fuso e una croccante crosticina. Il ripieno potrebbe non essere formaggio artigianale ma sono perfetti con un boccale di birra. Per provare qualcosa di più elaborato, non perdetevi le geitenkaaskroketten, crocchette con un ripieno di formaggio di capra.

Se desiderate gustare una cena a base di specialità casearie, ordinate un kaasplank o tagliere di formaggio. I ristoranti olandesi in città  sono un ottimo punto di partenza ma mi raccomando: nel menù, guardate oltre il dessert perché il formaggio è generalmente servito al termine del pasto. Anche se non tipica dei Paesi Bassi, la fonduta è protagonista di molti menù autunnali e invernali. Il Café Bern a Nieuwmarkt  (sito in olandese) e Fondue & Fondue a Overtoom (sito in olandese) sono perfetti per scoprire questa specialità a base di formaggio fuso.

I mercati del formaggio fuori Amsterdam

Se volete proseguire l'avventura alla scoperta del formaggio olandese fuori Amsterdam, non perdetevi i cinque mercati di Alkmaar, Edam, Hoorn (sito in inglese), Gouda e Woerden (sito in inglese) sono ancora il cuore del commercio caseario e il punto di incontro tra produttori e grossisti. Gli altri mercati, invece, sono allestiti come un tempo con venditori abbigliati con abiti tradizionali e bancarelle di formaggio e souvenir. Se desiderate visitare uno di questi mercati, ricordatevi che sono aperti solo dalla tarda primavera fino all'inizio dell'autunno.