Nel 1646 Johannes Snippendaal fu nominato sovraintendente del giardino botanico e fu incaricato di catalogare l'intera collezione di piante. Il botanico recensì, descrivendole, 796 diverse specie, molte della quali mediche ma anche ornamentali. Fu questo il primo catalogo completo dell'Hortus.

Nel 2007, la direzione del giardino botanico ha completato un progetto unico. Dopo aver tradotto il catalogo di Snippendaal ha dato vita a un giardino con le piante recensite dal botanico secentesco. Le varietà che oggi crescono rigogliose nel Giardino Snippendaal sono esattamente le stesse coltivate nell'Hortus Botanicus nel 1646.