L’alloggio segreto

L’alloggio segreto si trovava dietro una libreria mobile, costruita appositamente per nasconderne l’ingresso. Il 4 agosto 1944 fu scoperto e le persone lí nascoste furono deportate in diversi campi di sterminio. Soltanto Otto Frank sopravvisse e fu lui a dare alle stampe il diario di Anna, diventato in poco tempo un successo mondiale.

Esposizione

Anche se vuote, le stanze della casa di Anna Frank continuano a trasmettere l’atmosfera degli eventi che qui si svolsero. La storia e le vicende descritte da Anna sono illustrate attraverso documenti storici, fotografie, film e oggetti originali appartenuti a quanti qui nascosero e a chi li aiutò. Il diario originale di Anna, e altri scritti, sono esposti nel museo.

Ingresso senza attese

Ogni anno il museo è visitato da circa un milione di persone, un numero che si traduce facilmente in lunghe code di attesa all’ingresso. Da metà marzo a metà settembre, il museo è aperto fino alle 22: vi suggeriamo una visita in orario serale, quando le sale sono meno affollate e le code meno lunghe.

Non accessibile ai visitatori con problemi di mobilità

La parte più vecchia della casa di Anne Frank, incluso il nascondiglio, non è del tutto accessibile ai visitatori con problemi di mobilità. Il nuovo edificio con la parte espositiva, il caffé e il negozio è invece completamente accessibile ai visitatori con sedie a rotelle.

Biglietti online

Parte dei biglietti sono in vendita online sul sito del museo o presso gli uffici del turismo VVV. L’acquisto online ti consente di stampare i biglietti in anticipo e di usare l’entrata speciale, a sinistra dell’ingresso principale, evitando eventuali code. Durante l’orario di apertura, è possibile acquistare presso il museo il biglietto.