Ad Amsterdam è consentito fumare cannabis o hashish all’interno dei coffee shop. È bene ricordare che nella maggior parte dei luoghi della città questa pratica non è permessa.

I coffee shop di Amsterdam

Nei coffee shop di Amsterdam è consentito acquistare una quantità massima di 5 grammi di cannabis o hashish: la detenzione di tale quantità, illegale da un punto di vista strettamente giuridico, è comunque tollerata da parte delle autorità. L’esercizio dei coffee shop è soggetto a imposizione fiscale ed è disciplinato da severe normative. L’accesso ai locali di un coffee shop è consentito esclusivamente a persone dai 18 anni in su.

Il commercio, l’utilizzo e il possesso di droghe pesanti nonché qualsiasi attività di vendita di droghe leggere in spazi pubblici sono severamente proibiti e, pertanto, punibili a norma di legge. Egrave; bene ricordare che all'interno dei coffee shop non è consentito il fumo di tabacco (o dei suoi prodotti derivati o lavorati) in ossequio alla vigente normativa antifumo.

I coffee shop di Amsterdam resteranno accessibili ai turisti

La proposta di introdurre un sistema nazionale di tesseramento per i coffee shop dei Paesi Bassi è stata largamente pubblicizzata, ma l'ultima decisione in materia ha confermato per i turisti la possibilità di continuare ad accedere ai coffee shop di Amsterdam anche dopo il 1 gennaio 2013. Il sindaco di Amsterdam ha preso questa decisione sulla base del più recente accordo di coalizione presentato dal nuovo governo nell'ottobre 2012.

L'uscente Consiglio (2010-2012) aveva proposto l'accesso ai coffee shop ai soli cittadini olandesi dotati di una tessera speciale, rilasciata a seguito dell'iscrizione come soci. Il sistema di registrazione, già avviato nel sud del Paese, è per il momento fuori discussione per Amsterdam.

Leggi gli ultimi aggiornamenti nella sezione Press della Città di Amsterdam: dossier on Coffeeshops (in inglese)