Una delle zone più vecchie di Amsterdam è il quartiere di Nieuwmarkt. Qui si capisce anche come la diversità culturale faccia parte di Amsterdam. Dal tempio Buddista, fino al convento nel pieno del quartiere a luci rosse, Nieuwemarkt è un luogo pieno di sorprese.

Il Nieuwmarkt (Mercato nuovo) è una piazza internazionale nella zona di Chinatown, giusto attaccata al quartiere a luci rosse. La piazza fu creata nel 1614, dopo che parte dei canali della zona furono prosciugati. Essa venne in seguito usata come mercato e da lì prende quindi il suo nome. Il mercato si svolge ancora lì tutti i giorni e al sabato si trasforma in mercato del biologico. Tutto intorno ci sono tantissimi bar e negozi interessanti – in particolare negozi vintage, di libri e di antiquariato. Nel quartiere intorno a Nieuwmarkt ci sono tante cose originali da scoprire: prova il Latei, un locale dove puoi gustare torte e piatti orientali a prezzi modici, ma anche comprare mobili e capi di abbigliamento vintage.

De Waag

Il Nieuwmarkt è sovrastato da una specie di piccolo fortino conosciuto come De Waag. Costruito nel 1488, era in tempi medievali una delle porte della città e fu in seguito convertito in Casa del peso nel 17°secolo. Questo particolare edificio ha avuto diverse funzioni: tra il 1926 ed il 1932 ha ospitato il Museo storico di Amsterdam, e fino al 1987 il Museo storico ebraico. Al giorno d’oggi è diventato il ristorante In de Waag: ha interni dal design informale ed è illuminato da 300 candele che creano un’atmosfera unica.

Convento a luci rosse

C’è anche una sorpresa per coloro che si dirigono nel Red Light District (quartiere a luci rosse). Lì si trova infatti anche un convento del 1462: il Bethaniënklooster (Convento di Betania); noto per essere stato costruito nel posto giusto al momento giusto. Accoglieva infatti tutte le donne dalla cattiva reputazione, che avessero voluto pentirsi dei loro peccati. Dal 2000 il Bethaniënklooster è stato trasformato in un luogo per la musica da camera. Questo luogo, oggi molto acclamato, offre un programma di alta qualità musicale.

Chinatown ad Amsterdam

Una delle cose che potrebbe sorprendere della Chinatown di Amsterdam, è che i nomi delle stade sono anche scritti in cinese. I primi immigrati cinesi lavoravano come macchinisti nelle navi che andavano e venivano da Amsterdam, per questo numerosi cinesi vivono ora dove si trovava il vecchio porto. Una volta che queste barche svanirono, essi aprirono negozi e ristoranti nel quartiere. Qui ci puoi trovare tantissimi negozi e ristoranti cinesi di qualità; in più questo è il miglior luogo dove celebrare il Capodanno Cinese ad Amsterdam.

Tempio di Zeedijk

Potreste non aspettarvelo ma visitando Amsterdam troverete il più grande tempio Buddista d’Europa. Il Fo Guang Shan He Hua o tempio Zeedijk, costruito secondo i canoni del tradizionale stile cinese e disegnato dall’architetto olandese Fred Greven è stato inaugurato nel 2000 dalla Regina Beatrice d’Olanda. Fu un vero primato per questa religione: la Regina Beatrice infatti è la prima esponente di uno stato a supportare il culto Buddista in pubblico. Visite guidate nel tempio si tengono ogni sabato pomeriggio.

Nel vecchio quartiere di Nieuwmarkt ti aspettano sempre esperienze nuove e soprendenti!